Diana, Luciano e Francesca ci raccontano le loro esperienze

-C’è quella specie di lotta interiore di “bellissimo” ma anche “spaventosissimo”…-